Home Punto al Centro
+ Chi siamo+ Workshop+ Corsi di formazione+ Guarda al Centro+ Contatti


Laboratorio Marianna
Itinerari espressivi
Laboratorio ArtKey

Laboratorio ArtKey
"Un solo giorno basta a farci un po' più grandi oppure, un'altra volta,
un po' più piccoli" . Paul Klee
Il disegno è senza dubbio la prima forma di comunicazione che l'intelligenza umana - fin dalle origini - ha utilizzato per diffondere le proprie idee, il proprio pensiero. Bambini, adolescenti, giovani, adulti, chiunque èin grado di esporre attraverso il disegno, se pur privo di tecnica, un pensiero, uno stato d'animo, una visione del mondo soggettiva.
La libertà di espressione che vive in ogni bambino è un dono grande se pur temporaneo, raccontare il mondo che ci circonda attraverso immagini svincolate da influenze esterne, regole e cognizione della realtà, produce "irrazionali" e personalissime visioni slegate da una comune logica che rende l'esistenza, agli occhi dell'adulto, noiosa e scontata.
E' importante avvicinare il bambino all'arte in quanto così si promuove in lui un profondo interesse per il mondo reale che non si manifesta solo nell'abilità tecnica del dipingere, ma in un approccio unico e irripetibile alla natura e alla realtà. Il disegno diventa così un mezzo per accompagnare il bambino dolcemente nel mondo degli adulti dove concretezza e oggettività detengono ogni spazio sacrificando, ahimè, fantasia e immaginazione che solo una mente pura e incondizionata riesce a produrre con tanta forza. Da qui parte il progetto ARTKEY, raccogliere e assemblare quel prodotto che il bambino, nel suo percorso "genio-involutivo", negli anni della crescita ha generato, confezionando di fatto una storia, la sua storia, un elaborato di invenzioni, rivelazioni, esplorazioni, che hanno fatto di quel bambino un uomo e che faranno di quell'uomo un bambino.

Osservare raccontare e... colora, indica e disegna.
Guardarsi e raccontarsi attraverso e durante il disegno in un gruppo di lavoro, da inizio ad una serie di riflessioni che guidano il bambino verso un apprezzamento delle diversità.
I disegni dei bambini esprimono desideri importanti, sono fondamentali perché lo sviluppo creativo ed emotivo vanno di pari passo nel facilitare la crescita della personalità. Nell'età prescolare e scolare il bambino ha uno stretto rapporto con i disegni dello scarabocchio, con lo stadio schematico dei colori, con i segni colorati, dunque fondamentale fornirlo di vari materiali che gli permettano di scegliere, sperimentare ed appassionarsi alla scienza dell'arte, per esprimere la propria visione del mondo e favorire la crescita della sua personalità al meglio.
Le diverse origini familiari e sociali e la diversa storia personale possono costituire materiale di ostacolo tra bambini, il rischio è di non capirsi o di dare un nome diverso alle stesse cose. Artkey intende guidarli, attraverso l'arte, verso una più attuale ricognizione di sé fornendo loro gli strumenti per raggiungere tale scopo

Obiettivi: lo scopo del progetto è quello di rafforzare nel bambino il concetto che lui, e tutte le persone, sono esseri irripetibili e meravigliosi con caratteristiche proprie. Attraverso ArtKey si vuole evitare che esaurisca l'egocentrismo perché argomentazioni di tipo moralistico sono incomprensibili per il bambino, la diversità che egli vede in se stesso e negli altri è cosa preziosa, il comprendere questo permette di godere appieno delle "trovate" di tutti.
E' possibile abbinare un integrazione consapevole tra bambini di eventuali "diversi", più o meno evidenti, attraverso una ricognizione del proprio sé, del corpo, dell'ambiente, degli spazi, delle possibilità di movimento e di adattamento, delle sue cognizioni fisiche ed emotive. Il bambino esporrà in questo modo il suo prodotto.
Dare inoltre visibilità al prodotto finale evidenziando il disegno con tecniche di montaggio su supporti come pannelli e tele, all'estendo all'occorrenza autentiche mostre, aiutano a contestualizzare il bambino in un progetto, in una unità di lavoro che accompagna l'autore delle opere, attraverso un linguaggio socializzato, alla giusta normalità, nella visualizzazione e accettazione delle diversità, verso l'inclusione di sé stesso.
Punto al Centro: Studio Associato Multidisciplinare - associazione no profit
Responsabile: dott.ssa Caterina Balpasso - mobile 347 3522694 - mail: info@puntoalcentro.com